Articolo su rivista: “Integration between Transport Models and Cost-Benefit Analysis to Support Decision-Making Practices: Two Applications in Northern Italy” (Beria P., Bertolin A., Grimaldi R.)

E’ uscito su Advances in Operations Research un nostro studio che illustra la metodologia per ottenere una completa integrazione tra i Modelli di Trasporto e l’Analisi Costi-Benefici.

Paolo Beria, Alberto Bertolin, and Raffaele Grimaldi, “Integration between Transport Models and Cost-Benefit Analysis to Support Decision-Making Practices: Two Applications in Northern Italy,” Advances in Operations Research, vol. 2018, Article ID 2806062, 16 pages, 2018. https://doi.org/10.1155/2018/2806062.

L’articolo fa parte dello special issue Decision-Making for Urban Planning and Regional Development”.
Advances in Operations Research

Le decisioni sui piani e progetti di trasporto comportano investimenti pubblici rilevanti e possono anche determinare cambiamenti radicali nei costi degli utenti. Sfortunatamente, non è raro che, specialmente nella fase di pianificazione strategica, le decisioni su progetti o scenari alternativi siano basate su analisi qualitative o, nella migliore delle ipotesi, impostando alcuni indicatori e verificando quanto questi raggiungano gli obiettivi politicamente decisi (es. aumentare l’uso delle biciclette del 10%). Al fine di ridurre la soggettività, è necessario un approccio più quantitativo e completo alla valutazione. L’analisi costi-benefici è uno strumento comunemente utilizzato per valutare la spesa pubblica, ma la sua applicazione ai piani di mobilità introduce ulteriori complessità pratiche e teoriche. In questo articolo, cerchiamo quindi di contribuire al tema della valutazione dei PUMS e dei progetti infrastrutturali presentando l’applicazione operativa di una metodologia ACB che è, allo stesso tempo, teoricamente coerente e ricca di output per supportare il decisore finale. Inoltre, discutiamo del possibile uso di software GIS per fornire ai responsabili delle decisioni un “quadro” chiaro e immediato delle ricadute spaziali dei diversi scenari.

L’articolo è disponibile in open access attraverso il link seguente:
https://www.hindawi.com/journals/aor/2018/2806062/